Abiti dismessi
vestiario in buono stato
raccolta a contenitore

cosa conferire

  • maglieria
  • pantaloni
  • giacche, cappotti
  • coperte, piumini, federe e lenzuola
  • biancheria per la casa
  • borse
  • cappelli
  • cinture, cartelle
  • scarpe [solo se appaiate]

cosa non conferire

  • stracci
  • tappeti
  • materassi
  • scarponi da sci
  • stivali in gomma
  • pattini
  • tutti i materiali non tessili
  • abiti inutilizzabili [secco residuale]

conferire presso

contenitori stradali dedicati

giorni e orari di conferimento

tutti i giorni a qualsiasi ora

Come conferire i rifiuti

Gli indumenti dismessi possono essere conferiti tutti i giorni negli appositi contenitori stradali dislocati sul territorio comunale. Non depositare indumenti o buste di qualsiasi genere accanto ai contenitori, poichè oltre a deturpare il decoro urbano possono provocare disagi e/o danni alla viabilità ed ai pedoni. Attenzione: è assolutamente vietato conferire materiale diverso da quello tessile.

ricicla gli indumenti

È arrivato il momento di fare il cambio stagione e, come di consueto, sono tanti gli abiti che ti hanno stancato, che ormai sono fuori moda, che magari non ti entrano più e che è il caso di togliere dall’armadio. Una nobile pratica è la beneficenza. In Italia si stima che la raccolta differenziata di rifiuti tessili, malgrado tutto, sia cresciuta fino a raggiungere il 17 percento del totale dei rifiuti e circa 80mila tonnellate annue, che secondo l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale corrisponderebbero a qualcosa come 2 kg di vestiti usati a persona. Il vestiario raccolto viene inviato agli impianto di recupero, dove i vestiti vengono igienizzati e classificati.