Secco residuo
rifiuti non riciclabili
raccolta porta a porta

cosa conferire

  • posate in plastica
  • oggetti in plastica e gomma
  • carta carbone, oleata, da forno, plastificata,vetrata
  • polveri e sacchetti dell’aspirapolvere
  • piccoli oggetti in legno verniciato
  • spugne sintetiche, stracci sporchi
  • giocattoli [non elettrici ed elettronici]
  • pannolini, traverse e assorbenti igienici
  • cosmetici, spazzolini
  • CD, DVD, cassette audio e video
  • cocci di porcellana, piccoli vasi di piante
  • lampadine ad incandescenza
  • lumini votivi
  • cicche di sigarette
  • penne, pettini, calze in nylon

cosa non conferire

  • neon, lampadine fluorescenti, a risparmio energetico e led
  • sostanze liquide ed incandescenti
  • inerti, pezzi di ferro, abiti, pneumatici
  • sfalci e potature
  • rifiuti pericolosi: farmaci, pile e toner,
  • rifiuti speciali [tossici, solventi, diluenti e vernici, qualsiasi contenitore siglato T/F/X]
  • tutto quanto può essere conferito e recuperato in modo differenziato

giorni di conferimento

Area 1: domenica
Area 2: lunedì

orario di conferimento

dalle ore 21.00* alle 05.00
(*dal 1/11 al 30/4 si anticipa alle ore 19.00)

Modalità ed orari di conferimento:

I rifiuti secchi non riciclabili vanno separati dai restanti rifiuti e conferiti nel sacco grigio in dotazione.
Depositare il sacco, davanti alla propria abitazione, nel rispetto dei giorni e degli orari indicati.

* dal primo Novembre al 30 Aprile il conferimento viene anticipato alle ore 19.00

il rifiuto secco non è riciclabile

Il residuo secco è la parte dei rifiuti che produce il maggiore impatto ambientale rispetto agli altri, non può essere avviato al riciclo e quindi viene accantonato in discarica o incenerito nei termovalorizzatori. Riduciamo il secco non tutti i rifiuti vanno conferiti nel secco residuale, occhio alle sigle. Per un ambiente pulito e sano basta un piccolo gesto.